Podere San Giusto, la Campagna Toscana in Agriturismo!

Racconta la tua esperienza a Podere San Giusto
Lasciaci la tua recensione su TripAdvisor!
Seguici su Facebook
Podere San Giusto | Borghi in Toscana: i Borghi Medievali più Belli da Visitare
22137
single,single-post,postid-22137,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-3.3,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Borghi in Toscana: i Borghi Medievali più Belli da Visitare

Borghi in Toscana: i borghi medievali più belli da visitare

La Toscana è una delle regioni italiane più ricche di borghi medievali ancora perfettamente conservati. Le verdi colline appenniniche sono costellate di cittadine, paesi e villaggi che affondano le loro tradizioni nel Medioevo.

Storie di battaglie, guerre e sfide tra borghi hanno caratterizzato quel periodo storico e la presenza di cinte murarie, torri, bastioni e castelli si spiega proprio dai continui conflitti tra le singole comunità.

Oggi questi monumenti rappresentano una delle maggiori ricchezze dal punto di vista artistico e monumentale di tutta la regione. I borghi medievali sono presenti in tutta la Toscana, da nord a sud, ma la concentrazione maggiore si ha nella zona centrale della regione.

Tra i borghi medievali della Toscana più conosciuti e meglio conservati del territorio, i più belli da visitare sono:

  • Volterra
  • San Giminiano
  • Monteriggioni
  • Pienza
  • Castellina in Chianti
  • Radda in Chianti

Sono borghi famosissimi che ogni anno vengono visitati da migliaia di turisti italiani e stranieri. Il grado di conservazione delle strutture e degli edifici di origine medievale è straordinario e un giro tra le strette vie acciottolate che caratterizzano il centro storico rappresenta un’esperienza unica e affascinante. Vediamo di conoscere meglio queste località.

Volterra e San Giminiano

Volterra, in provincia di Pisa, sorge su un colle che domina la verde campagna toscana. L’origine è etrusca, ma lo sviluppo più importante lo si ebbe nel medioevo. Volterra cominciò a crescere a partire dall’anno Mille.

Circa duecento anni dopo venne costruita la cinta muraria che ancora oggi presenta nove porte d’accesso. Tra le più belle Porta Selci, Porta San Francesco e la Porta dell’Arco di origine etrusca. Nella straordinaria Piazza dei Priori si elevano le incrociate, torri che testimoniano la volontà di mantenere alte le difese del borgo.

Non può mancare una visita alla Cattedrale. San Giminiano, in provincia di Siena, conosciuta per le sue torri. La sua architettura medievale è entrata nella cerchia dei Panorami mondiali dell’umanità protetti dall’Unesco. Oggi le torri sono 15, ma nel tredicesimo secolo arrivarono ad essere 70.

Città fortificata, varcando una delle sue porte d’accesso si giunge in piazza della Cisterna e, da lì in piazza Duomo. Sono tra le piazze più belle d’Italia con la loro caratteristica pavimentazione a mattoni disposto a lisca di pesce. Splendida la Collegiata, la chiesa romanica del duecento.

Monteriggioni e Pienza

Immersa nella valle del Chianti, in provincia di Siena, si trova Monteriggioni, una cittadella la cui fortificazione muraria risale al tredicesimo secolo.

La cinta di mura è straordinaria: per l’epoca rappresentava un sistema di difesa eccezionale. 560 metri di muro interrotto da 14 torri. Esiste ancora il passaggio che permetteva alle sentinelle la ronda di guardia.

Nel cuore del borgo si apre Piazza Roma dove si trova la bellissima chiesa di Santa Maria Assunta.

Sempre in provincia di Siena, sorge Pienza. Città natale di papa Pio II, Pienza è uno dei siti che fanno parte del patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. La sua originale struttura urbanistica è uno degli esempi più belli del Rinascimento italiano.

Castellina e Radda in Chianti

La valle del Chianti regala poi altre due perle come Castellina in Chianti e Radda in Chianti. La prima è caratterizzata da un labirinto di stradine antiche che si snodano nel centro. Splendide poi le Chiese di San Salvatore e San Martino in Cispiano.

Molto belli anche i palazzi civili, mentre la cinta muraria è stata quasi completamente distrutta, anche se è ancora visibile almeno nella parte nord.

Radda in Chianti sorge invece su un colle che domina le colline circostanti. Qui si possono gustare alcuni dei vini più buoni di tutta la regione.

Non ci sono commenti

Inserisci un Commento